Associazione

quirinaleIl 15 gennaio 2007 è stata costituita a Torino, presso la locale Prefettura in Piazza Castello 205, con atto a rogito notaio Andrea Ganelli, repertorio 8708, raccolta 5796, l’Associazione dei Cavalieri di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, siglabile Associazione Cavalieri di Gran Croce, con sede in Torino, via Ettore de Sonnaz 11, presso lo studio legale Ferreri.
Il Consiglio di Amministrazione nominato dai costituenti l’Associazione ha da subito intrapreso un’opera di screening sui nominativi risultanti dall’Albo, tenuto dalla Cancelleria dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, al fine di individuare tutti i soggetti insigniti dell’onorificenza da contattare e da invitare ad aderire all’Associazione.
Sono state quindi predisposte ed inviate, in prima battuta, un centinaio di lettere per informare i destinatari dell’iniziativa, nel contempo spedendo loro copia dello Statuto e della lettera di apprezzamento dell’iniziativa pervenuta dalla Presidenza della Repubblica, con invito ad aderire all’Associazione, spedendo il proprio curriculum vitae, il proprio recapito telefonico ed ogni altra notizia utile per consentire di avviare la costituzione di un Archivio Storico dei Soci, “al fine di conservare la memoria delle opere da essi compiute nei rispettivi campi” e “di raccogliere, perché siano conservate e tramandate nel tempo, le notizie di interesse degli insigniti dell’onorificenza”, così come previsto dallo Statuto.
Già nel mese di aprile 2007, il Presidente dell’Associazione, notaio Antonio Maria Marocco, con il Tesoriere, prof. Valentino Castellani, ha sollecitato un incontro con il Magnifico Rettore del Politecnico di Torino, prof. Francesco Profumo, nell’intento di promuovere l’iniziativa per il conferimento di un premio al miglior laureato dell’anno in occasione di una cerimonia ufficiale presso il Politecnico di Torino, proposta che ha ricevuto plauso da parte del Magnifico Rettore.
Il 23 luglio 2007 una delegazione dell’Associazione – composta dal Presidente d’Onore, dott. Goffredo Sottile, dal Presidente, notaio Antonio Maria Marocco, dal Vice Presidente, avv. Paolo Emilio Ferreri, e dal Segretario, avv. Marco Scalvini – ha reso visita a Roma, presso il Palazzo del Quirinale, al Segretario Generale della Repubblica, dott. Donato Marra. La Delegazione è stata ricevuta, ufficialmente ed in clima di particolare cordialità, dal Segretario Generale, con la presenza del Consigliere di Stato dott. Alberto Ruffo, cui è stata presentata l’iniziativa, l’elenco degli aderenti ed è stato riferito circa l’attività, già in quel momento attuata. Il dott. Marra, anche a nome del Presidente della Repubblica, ha espresso il più vivo apprezzamento per l’iniziativa, con invito a procedere nel percorso intrapreso, dando all’Associazione il più ampio rilievo e la massima diffusione a livello nazionale ed auspicando che l’Associazione promuova, nella società e soprattutto fra i giovani, la conoscenza delle meritorie attività, svolte nei diversi campi, che hanno motivato, e motivano, il conferimento del prestigioso riconoscimento.
Proprio nell’ambito della realizzazione di iniziative dirette ai giovani, siccome rispondenti alle finalità statutarie dell’Associazione, il Consiglio di Amministrazione ha quindi deliberato di dar seguito al progettato conferimento di un premio al giovane miglior laureato presso il Politecnico di Torino nell’anno accademico 2006/2007.
Tale premio vuol rappresentare, sia per il giovane premiato, sia per tutti gli altri giovani che stanno portando a termine il loro corso di studi universitari, non soltanto un primo riconoscimento dei meriti già acquisiti, ma soprattutto uno stimolo ed un invito a intraprendere un percorso di vita e di lavoro tali da far acquisire quelle “speciali benemerenze verso la Nazione” che costituiscono il presupposto per il conferimento stesso della onorificenza di Cavaliere di Gran Croce, concessa dal Presidente della Repubblica Italiana.
Con la competente struttura del Politecnico di Torino è stato quindi concordato di istituire una Commissione mista – composta da docenti del Politecnico e da rappresentanti dell’Associazione – per procedere alla valutazione dei candidati proposti, su richiesta dell’Associazione, dal Politecnico stesso ed alla scelta, fra di loro, ad unico e insindacabile giudizio della Commissione, del giovane laureato presso il Politecnico di Torino nell’anno accademico 2006/2007, al quale conferire il premio, previo esame e valutazione di tutti gli altri candidati individuati dal Politecnico.
Dell’Associazione e della cerimonia di consegna del premio alla dott. ing. Dayana Pesando è stato dato ampio risalto mediatico con la pubblicazione della notizia sul quotidiano “La Stampa” e sulla rivista “Economy”.